Exatec

EXATEC amplia l’offerta di tecnologie avanzate per fornire vetrature automobilistiche in una soluzione unica e completa

WIXOM, Michigan — 7 aprile 2008 — Per contribuire a soddisfare la richiesta di veicoli a minore consumo di carburante da parte dei consumatori, l’industria automobilistica è alla ricerca di soluzioni di vetratura in grado di ridurre il peso dei veicoli e di conseguenza i consumi. EXATEC LLC, una società affiliata interamente controllata da SABIC Innovative Plastics, sta ampliando la propria gamma di tecnologie di rivestimento per offrire ai designer nuove prospettive nell’ambito delle vetrature dei veicoli, grazie all’uso della resina in policarbonato (PC) Lexan*. A questo scopo la sede globale di EXATEC, che si trova a Wixom, nel Michigan, ha ampliato i propri impianti per migliorare lo sviluppo dei processi e la realizzazione dei prototipi, in particolare per quanto concerne i tetti panoramici di grandi dimensioni. Questo investimento in nuove tecnologie di processo consentirà a EXATEC di offrire soluzioni avanzate e un supporto tecnico di massimo livello ai clienti del settore automobilistico.

EXATEC, che ha festeggiato il suo decimo anno di attività l’8 marzo, sta presentando le sue più recenti tecnologie e potenzialità, tra cui un nuovo laboratorio di verniciatura “wet coat” , una nuova macchina per lo stampaggio a iniezione Engel ed un esclusivo sistema per il rivestimento al plasma in continuo delle finestre in policarbonato.

La riduzione del peso è una necessità fondamentale per le case automobilistiche di tutto il mondo. La legislazione CAFÉ negli Stati Uniti e più generali obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 in vari mercati automobilistici del mondo stanno aprendo la strada al cambiamento. L’uso di vetrature leggere in policarbonato rivestito non solo consente una sostanziale riduzione dei pesi, ma offre anche una maggiore libertà di design e quindi la possibilità di realizzare forme ed effetti estetici senza uguali. I sistemi di rivestimento, tra cui la deposizione al plasma PECVD (plasma-enhanced chemical vapor deposition) ed il wet coat , che migliorano la protezione e l’estetica delle vetrature, rappresentano un aspetto fondamentale per il successo delle soluzioni di vetratura in policarbonato.

L’American Plastics Council riferisce che ogni 10% di riduzione del peso di un’auto o di un autocarro consente di aumentare del 7% il chilometraggio percorribile con la stessa quantità di carburante. Secondo il Council le materie plastiche, caratterizzate da elevate prestazioni e lunga durata, nonché da un peso minore rispetto a materiali quali l’acciaio, l’alluminio e il vetro, possono contribuire ad abbattere il consumo di carburante. In alcuni veicoli, l’uso delle materie plastiche per la realizzazione di paraurti, pannelli della carrozzeria, sistemi di illuminazione, serbatoi del carburante e altri componenti, ha contribuito a ridurre il peso totale del veicolo fino a 90 kg.

“EXATEC è in grado di offrire la più avanzata gamma di soluzioni di rivestimento per le resine in policarbonato Lexan destinate alle vetrature automobilistiche,” afferma John Madej, presidente di EXATEC LLC. “Questo ampliamento del nostro stabilimento in Michigan permetterà a EXATEC di offrire le più avanzate soluzioni disponibili nel nel campo delle vetrature automobilistiche.”

Nuove potenzialità per le vetrature dei tetti panoramici

Le vetrature in PC sono una soluzione ottimale per la realizzazione di componenti automobilistici quali i grandi tetti panoramici. L’aggiunta di un tetto panoramico generalmente raddoppia il peso della parte superiore della vettura rispetto a un tetto normale, in quanto richiede l’impiego di sospensioni potenziate e di altri accorgimenti tecnici di compensazione per mantenere inalterate le prestazioni del veicolo. Realizzando invece il tetto panoramico con le tecnologie di vetratura in PC trasparente, il peso del tetto viene ridotto del 40-60%. Le vetrature in policarbonato Lexan consentono inoltre di creare tetti dal design esclusivo e di incorporarvi funzionalità che non sarebbero possibili con il vetro tradizionale, permettendo di realizzare forme e superfici uniche in grado di distinguersi dalle altre.

EXATEC gestisce un centro di sviluppo tecnologico globale a Wixom, nel Michigan. Gli sviluppi tecnologici più importanti includono lo stampaggio bicomponente, lo sviluppo e i metodi di applicazione del rivestimento rigido in silicone, i rivestimenti PECVD per migliorare la resistenza all’abrasione e agli agenti atmosferici e lo sviluppo di tecnologie per l’incorporazione di ulteriori funzionalità nei componenti in vetratura, quali sistemi di sbrinamento, antenne frattali ed elettroluminescenza.

L’impianto di Wixom offre lo stampaggio a inietto-compressione con due colori, un laboratorio di wet coat per la ricerca e la prototipazione in ambiente sterile, l’unico sistema completo di rivestimento al plasma, una grande macchina da stampa per la serigrafia piana (52 pollici x 98 pollici) e un laboratorio di prova completo per le vetrature in PC.

EXATEC si serve di diversi fornitori di materiali, tra cui Engel per le macchine per stampaggio a inietto-compressione bicomponente, InGlass per le attrezzature per applicazioni con vetrature in PC e Momentive Performance Materials per i rivestimenti in silicone.

Per ulteriori informazioni sulle soluzioni di vetratura EXATEC, visitare il sito Web www.exatec.biz.

Domande generali

SABIC

Europaboulevard 1
6135 LD Sittard
Netherlands

+31 164 293 148

anne.clement@​sabic-ip.com

www.sabic.com


Note per gli editori


EXATEC

EXATEC LLC (www.exatec.biz), una società affiliata interamente controllata da SABIC Innovative Plastics, sviluppa avanzati sistemi di vetratura in policarbonato per il mercato automobilistico. Con sede presso il proprio modernissimo Advanced Technology Development Center di Wixom, nel Michigan, EXATEC ha sviluppato sistemi di rivestimento del policarbonato brevettati in grado di garantire durata e resistenza agli agenti atmosferici senza uguali, nonché una resistenza all’abrasione pari a quella del vetro. Nel 2005 l’autorità sulla sicurezza stradale (NHTSA, National Highway Traffic Safety Administration) del ministero dei trasporti statunitense ha confermato che il prodotto di firma di EXATEC, il policarbonato con rivestimento Exatec® 900, ha avuto il via libera per ottenere la certificazione AS-2 (materiali per vetrature di sicurezza per tutte le parti dei veicoli a motore tranne i parabrezza), a condizione che il prodotto soddisfi gli standard di performance previsti. Grazie alla tecnologia Exatec® 900 EXATEC si è aggiudicata il premio Frost & Sullivan Technology Award.

SABIC Innovative Plastics

SABIC Innovative Plastics è fornitore internazionale di resine plastiche ampiamente utilizzate nel settore automobilistico, sanitario, nei prodotti elettronici di largo consumo, nei trasporti, negli imballaggi ad alte prestazioni, nell’industria edile e delle costruzioni, nelle telecomunicazioni e nei supporti ottici. L'azienda produce e realizza resine in policarbonato, ABS, ASA, PPE, PC/ABS, PBT e PEI, nonché la linea di composti speciali ad alte prestazioni LNP* conosciuti con i nomi commerciali Lexan, Cycolac*, Geloy*, Noryl*, Cycoloy*, Valox* e Ultem*.

Il settore Specialty Film and Sheet di SABIC Innovative Plastics produce lastre e pellicole in Lexan ad alte prestazioni che vengono impiegate in numerose sofisticate applicazioni in tutto il mondo. Il settore Automotive vanta inoltre una lunga esperienza a livello globale per quanto riguarda l'offerta di soluzioni in plastica, rivolte a cinque segmenti automobilistici chiave: pannelli di carrozzeria e vetri, applicazioni sottocofano, componenti, strutture e interni, ed illuminazione.

SABIC Innovative Plastics fa parte di Saudi Basic Industries Corporation (SABIC), uno dei 10 maggiori produttori petrolchimici del mondo.

* Marchio di SABIC Innovative Plastics IP BV.

Nota per i media: Il nome corretto della società è SABIC Innovative Plastics e viene esclusa ogni sorta di abbreviazione o variazione quando si fa riferimento alla società. Ogni volta che il nome SABIC viene stampato su un documento, deve sempre essere scritto in maiuscolo in quanto si tratta di un acronimo.

Related images

 

Editorial enquiries

Anne Clement
SABIC

+31 164 293 148

anne.clement@​sabic-ip.com

Tessa Vroegop
Marketing Solutions NV

+31 164 317 013

tvroegop@​marketingsolutions.be

 

 

Share

 

More news from